diritti del paziente e richieste risarcimento danni da errore medico o errata diagnosi

Ritardata diagnosi tumore (mixofibrosarcoma) e risarcimento danni

Intervista all’Avvocato Paola Tuillier di Diritti del Paziente pubblicata sul settimanale “Starbene” gruppo Mondadori

 “Mia madre, 85 anni, è stata dimessa dal pronto soccorso dopo una radiografia, con diagnosi di ematoma a una gamba. Invece aveva un tumore e, a causa del ritardo nella diagnosi, ha dovuto subire un’operazione molto invasiva. Posso rivalermi sul pronto soccorso? ”

 

ritardata diagnosi diritti del paziente

 

“Certo: il mixofibrosarcoma è una delle forme più comuni di sarcoma nei pazienti anziani, è localizzato soprattutto agli arti inferiori e si manifesta proprio con i sintomi lamentati da tua madre (ematoma, dolore, gonfiore)”, risponde Paola Tuillier, avvocato del Foro di Roma, fondatrice di DIRITTI DEL PAZIENTE.

“Per diagnosticarlo, però non basta una semplice radiografia. L’esame radiologico va associato a un’ecografia muscoloscheletrica e, soprattutto, a un’agobiopsia, accertamenti che non sono stati effettuati, ritardando così la diagnosi. Con le conseguenze che ne sono derivate.

Se il tumore è diagnosticato tempestivamente lo si può rimuovere chirurgicamente senza alterare la funzionalità dell’arto.

Nel tuo caso invece tua madre ha dovuto subire un intervento demolitivo. Gli operatori del pronto soccorso sono stati negligenti: in campo oncologico lo scopo principale è identificare in tempo utile il tumore usando tutte le tecniche a disposizione per intervenire prima possibile. Puoi perciò rivalerti sui medici del pronto soccorso per il ritardo nella diagnosi“.

Se hai subito anche tu un danno da DIAGNOSI ERRATA O TARDIVA contatta subito DIRITTI DEL PAZIENTE. Compila il modulo sottostante e verrai contattato entro le 48 ore.
Oppure chiamaci subito: tel. 06.35497810


Diritti del Paziente analizza attentamente il tuo caso, valuta insieme al medico legale la sussistenza del danno subito analizzando se il danno è la conseguenza di errori commessi dal medico e/o dalla struttura sanitaria.


Diritti del Paziente
si occupa di tutto l’iter risarcitorio: dalla perizia medico legale alla richiesta di risarcimento, privilegiando una soluzione stragiudiziale tramite l’uso di efficaci tecniche di negoziazione.

Se necessario, intraprendiamo azioni legali con l’obiettivo di ottenere il giusto risarcimento senza far anticipare al cliente i compensi dei professionisti fino alla liquidazione del danno. Viene definito insieme a te un accordo scritto in cui si determina una percentuale sul risarcimento che verrà corrisposta esclusivamente a risultato ottenuto.

 

 

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram