risarcimento per errore medico in ospedale

Mi hanno dimessa con l’appendicite

Intervista all’Avvocato Paola Tuillier  di Diritti del Paziente pubblicata sul settimanale “Starbene” gruppo Mondadori.

“Al pronto soccorso mi hanno diagnosticato un’infezione acuta ma si sono limitati a consigliarmi un’eco all’addome. Hanno colpe per la successiva peritonite?”
Beatrice, Torino

Hanno sicuramente sbagliato perché, con un accertamento di un processo infiammatorio in atto, avrebbero dovuto intervenire in “chirurgia d’urgenza”, che è un reparto con accesso proprio dal pronto soccorso.

La terapia dell’appendicite acuta è infatti esclusivamente chirurgica e l’orientamento attuale è quello di intervenire precocemente per scongiurare il rischio di perforazione, che aumenta dopo che sono trascorse 24 ore dai primi sintomi.

Eseguito nella prima fase dell’infezione, l’intervento è semplice e rapido, con brevi tempi di degenza e costi sanitari e sociali contenuti. Se si attende, l’appendicite si complica con un ascesso o una peritonite che rendono l’atto operatorio molto più impegnativo, rischioso e gravato da numerose complicazioni intra e post-operatorie.

Se nel tuo caso fossero intervenuti subito, l’operazione poteva essere effettuata per via laparoscopica invece che con una laparotomia e la necessaria resezione di una parte di intestino.

Rivolgiti quindi a un avvocato per richiedere i danni per le dimissioni, che sono state incaute e immotivate, e per l’errata gestione del tuo ricovero che ha condizionato la successiva scelta chirurgica, decisamente molto più invasiva
proprio a causa del fatto che non si era deciso di operare in precedenza.

Paola Tuillier

Avvocato del foro di Roma specializzata in responsabilità medica civile e penale, fondatrice del sito web dirittidelpaziente.com.
L’Avv. Paola Tuillier è in grado di fornire assistenza legale sia in ambito civile che in ambito penale.
In particolare, ha maturato una notevole esperienza nel fornire assistenza legale in favore di pazienti che hanno subito un danno da errate prestazioni sanitarie e intendano agire in giudizio in sede civile per ottenere il giusto risarcimento.
Inoltre, da anni è consulenza legale e rappresenta in giudizio medici coinvolti in giudizi temerari o denunciati ingiustamente, avendo approfondito quindi le ragioni giuridiche che stanno alla base della pretesa di una parte così come della parte avversa

ERRATA DIAGNOSI? VITTIMA DI ERRORE MEDICO?
Affidati a  DIRITTI DEL PAZIENTE per sapere se hai diritto ad un risarcimento del danno subito.
Lascia i tuoi dati  verrai ricontattato entro 48 ore


Diritti del Paziente analizza attentamente il tuo caso, valuta insieme al medico legale la sussistenza del danno subito analizzando se il danno è la conseguenza di errori commessi dal medico e/o dalla struttura sanitaria.

Diritti del Paziente si occupa di tutto l’iter risarcitorio: dalla perizia medico legale alla richiesta di risarcimento, privilegiando una soluzione stragiudiziale tramite l’uso di efficaci tecniche di negoziazione.

Se necessario, intraprendiamo azioni legali con l’obiettivo di ottenere il giusto risarcimento senza far anticipare al cliente i compensi dei professionisti fino alla liquidazione del danno. Viene definito insieme a te un accordo scritto in cui si determina una percentuale sul risarcimento che verrà corrisposta esclusivamente a risultato ottenuto.

Chiamaci subito: tel. 06.3549781 / 333.2210386

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram